sa and


O G G E T T I ---- L I T U R G I C I

Per celebrare la S.Messa (ed altre funzioni) è necessario avere a disposizione un certo numero di oggetti. Di questi alcuni servono per necessità, altri invece per decoro e bellezza dei riti che si compiono.

 

 

 

  • C R O CE
  • P A T E N A
  • P I S S I D E
  • M A N U T E R G I O
  • A P O L L I N E
  • I N C E N S O
  • N A V I C E L L A
  • L A M P A D A
  • A S P E R S O R I O
  • C A L I C E
  • C O R P O R A L E
  • P U R I F I C A T O R I O
  • P A L L A
  • P I A T T I N O
  • T U R I B O L O
  • O S T E N S O R I O
  • C E R O -P A S Q U A L E
  • S E C C H I E L L O
Segno della nostra redenzione, del sacrificio di Cristo e della sua vittoria sulla morte. Sta accanto all'altare o appeso.
E' un piattino dorato per contenere l'ostia grande
E' una coppa nella quale si custodiscono le ostie (particole) che vengono distribuite nella comunione dei fedeli. Dopo la Messa, si ripone nel tabernacolo
E' il tovagliolo che serve al sacerdote per asciugare le mani dopo il "lavabo", alla fine dell'offertorio
Sono due piccole anfore di vetro: contengono una il vino e l'altra l'acqua che saranno versati nel calice all'offertorio. L'acqua serve anche per lavare le mani al sacerdote e per purificare il calice dopo la comunione
E' una speciale resina profumata. Nella celebrazione liturgica l'uso dell'incenso è segno di adorazione a Dio.
Contenitore di metallo, che assomiglia ad una piccola nave: contiene l'incenso e un cucchiaino.
Accanto al tabernacolo che custodisce l'Eucaristia splende giorno e notte una lampada. Indica ai fedeli la presenza viva del Signore Gesù.
E' composto da un'asticella e una sfera contenente una spugna per spargere l'acqua benedetta.
E' una coppa che serve per il vino, che diventa il sangue di Cristo nel sacrificio della Messa. Non si può usare per nessun altro scopo che non sia la Messa.
E' un tessuto quadrato, inamidato e piegato in tre parti. Lo si pone sull'altare sotto il calice e la patena perchè su di esso possono cadere briciole delle particole e gocce di vino. E' portato all'offertorio insieme al calice e patena.
Tovagliolo di lino che serve per asciugare il calice, la patena e la pisside dopo la comunione.
Serve a ricoprire il calice durante la Messa per impedire che qualcosa vi cada dentro.
Piccolo piatto di metallo che serve durante la distribuzione dell'Eucaristia per impedire che particole o briciole cadano a terra.
E' un recipiente particolare sospeso a tre catenelle con coperchio, nel quale brucia l'incenso. Una quarta catenella centrale
E' un oggettodi metallo ove si ripone l'ostia consacrata per mostrarla ai fedeli. Si usa nelle adorazioni eucaristiche e nelle benedizioni solenni.
E' una candela grande che viene benedetta e accesa durante la veglia pasquale, simbolo di Cristo risorto. Si mette accanto all'altare durante il tempo pasquale e si accende anche durante la celebrazione del sacramento del battesimo e durante le esequie dei defunti.
Recipiente di metallo per l'acqua benedetta su cui aspergere i fedeli e gli oggetti.

 

 

Pagina Precedente

TORNA HOME PAGE

casa

  Ringraziamo Wikipedia per fonte testi per argomenti trattati nel nostro Sito Web  
     
Parrocchia di Sant’Andrea Apostolo 89861, Parghelia (VV). Tel. e fax (+39) 0963 600316. e-mail: donflorio08@gmail.com