IL CENTENARIO (1917-2017)

DELLA DEDICAZIONE DEL

SANTUARIO DI

MARIA DI PORTOSALVO

Nome Cognome


Quest’anno si celebra il Centenario della consacrazione del Santuario di Portosalvo. Ne abbiamo parlato con Gabriele Vallone, giovane ministrante impegnato nel sociale (Gabriele collabora con l’organismo Caritas, portando conforto spirituale e materiale alle famiglie bisognose o in difficoltà e ricopre il ruolo di Responsabile del gruppo ministranti e Cerimoniere, compito che quotidianamente lo riempie di soddisfazioni).

klmu8

"L'Arciprete don Giuseppe Florio �ô spiega Gabriele - è stato e continua ad essere ancora oggi uno dei miei principali punti di riferimento e guida spirituale della mia vita, egli mi ha impartito il concetto vero e concreto della formazione e del servizio verso Dio e i fratelli".

Le celebrazioni del centenario si terranno nei mesi di luglio e agosto 2017, in coincidenza con la storica consacrazione del santuario, avvenuta nell'agosto del 1917, dopo il terribile e drammatico terremoto del 1905. "Sottolineo e ricordo - spiega infatti Vallone - onde evitare equivoci, che la facciata fu eretta nel 1745, mentre il campanile risale al 1775". Puntualizzazione importante, come altri dati di tipo storico legati al Santuario, soprattutto per i ministranti di Parghelia, che saranno protagonisti nelle imminenti celebrazioni.

E' lo stesso Vallone infatti a ritenere necessario che il gruppo ministranti di Parghelia conosca eccellentemente e approfonditamente la storia di Parghelia, legata particolarmente all'immagine e al culto della Vergine Maria, che i pargheliesi venerano sotto il titolo di Portosalvo. Per Vallone, infatti è "fondamentale immergersi nel cammino formativo preparatorio al grande evento, in maniera adeguata, pertanto tutti noi saremo chiamati a leggere un libricino scritto da Monsignor Antonio Maria Bartoloni, all’epoca vicario generale di Nicotera e Tropea, dal titolo L'immagine e il culto della Madonna di Portosalvo in Parghelia, che rappresenta davvero una fonte scritta unica ed encomiabile, poichè costituisce una delle testimonianze più belle e memorabili di quegli attimi, momenti e vicende che il popolo di Parghelia devastato dal terremoto e dalla guerra visse, e nonostante le crescenti difficoltà e necessità riuscì a rialzarsi, facendo risorgere a vita nuova il danneggiato santuario della Madonna di Portosalvo, riaprendolo al culto, attraverso la consacrazione liturgica del tempio restaurato, con una funzione presieduta dal Vescovo Monsignor Giuseppe Leo nelle ore pomeridiane del giorno 8 di agosto 1917".

lmlml

Il libro di Bartoloni fu scritto su sollecitazione dell’Economo Parroco don Tommaso Ruffa a dimostrazione “di come la comunità di Parghelia - sostiene Vallone - provata dagli eventi, trovava nella preghiera e nella fede verso la Madonna di Portosalvo conforto, mentre il santuario diveniva punto di aggregazione fondamentale per la crescita della comunità”.
Ma quale è l’effettivo ruolo dei ministranti? Ce lo spiega ancora Vallone: “la parola ministrante definisce meglio di chierichetto la figura di colui che si mette a servizio del Signore e della comunità che, nella liturgia, loda, adora, ringrazia, supplica. Non basta essere un buon ragazzo per diventare subito minestrante, occorre anzitutto un sincero desiderio di servire il Signore, il sacerdote e l’intera comunità.  Al sincero desiderio del cuore si devono aggiungere altre buone qualità: la preghiera, la serietà, il senso del servizio, la formazione, l’ordine. Al di sopra di tutto è necessario un grande amore a Gesù!”
Il gruppo dei ministranti di Parghelia funziona molto bene, anche perché don Florio coinvolge continuamente i ragazzi durante le sue omelie e li rende partecipi e protagonisti dei messaggi del vangelo, consentendo loro di divenire esempio per i tanti giovani del territorio che vivono senza slancio la loro fede. Il gruppo è seguito dagli animatori e responsabili Pasquale e Gabriele Vallone, si riunisce la domenica prima della messa ed è composto da circa 16 ragazzi e ragazze compresi dai 9 anni in su, con bimbi della scuola elementare accanto a ragazzi universitari o già laureati, a dimostrazione di come l’attaccamento alla comunità e la formazione consentano loro di vivere quotidianamente il messaggio di Cristo. Ma andiamo allora a conoscere, uno ad uno, i ministranti di Parghelia!
sdsfs222ed

Sono Teresa Crigna, ho 14 anni e frequento il I liceo scientifico. Ho intrapreso questo cammino formativo in quarta elementare e sono orgogliosa di ricoprire questo ruolo nella liturgia.
Mi chiamo Giulia Crigna e ho 12 anni, frequento la II media, ho incominciato a servire la comunità e il Signore Gesù a partire dalla quarta elementare. Ho deciso di far parte di questo gruppo perché mi piace servire Gesù e ho trovato tanti amici.
edfv45rre
Mi chiamo Antonio Crigna, ho 7 anni e frequento la II elementare. Ho iniziato a fare il ministrante nel dicembre 2016 e ho fatto questa scelta perché amo la Chiesa di Dio.
Mi chiamo Francesca Crigna, ho 10 anni e frequento la V elementare. Ho iniziato questo mio percorso quest’anno. Mi piace fare la chierichetta perché ci sono i miei amici del cuore.
5erf6tgf
Sono Onofrio Vallone e ho 8 anni, frequento la III elementare e ho iniziato a servire la Chiesa di Dio quest’anno. Mi diverto tanto e in questo gruppo ho trovato molti amici.
Mi chiamo Laura Mazzitelli, ho 8 anni e mezzo, sono ministrante da quasi un anno e sono contenta di aver trovato nuovi amici che come me aiutano a servire la Mesa.
7yhn8uuj
Io sono Giuseppe Florio, ho 7 anni e frequento la II elementare, ho iniziato a fare il ministrante in questa Parrocchia. Durante la Veglia pasquale ho voluto seguire i miei amici che aiutavano il sacerdote.
Mi chiamo Francesca Meligrana, ho 12 anni e frequento la I media. Ho iniziato a frequentare il gruppo dei ministranti in quarta elementare. Mi piace molto servire la Messa e mi sono trovata bene con il resto del gruppo e con Gabriele, il nostro responsabile.
9oik1ojhg
Ciao sono Lucia Scordamaglia, ho 15 anni e faccio parte del gruppo dei ministranti da 6 anni. Frequento l’Istituto tecnico Nautico. Ormai mi sento di essere in una grande famiglia.

Sono Rossella Biancardi e sono nata a Tropea nel 1995. Sono diventata ministrante nel 2005, subito dopo la Prima Comunione, ma sin da piccola seguivo la Chiesa e poi dall’esempio di mio fratello ho iniziato a servire. Studio Scienze della Formazione Primaria all’Unical.
11qa12qwe
Sono Claudia Minutolo, ho 11 anni e frequento la II media. Ho iniziato il mio percorso in IV elementare. Ho compiuto questa scelta perché ho instaurato un rapporto con la Chiesa diverso dalla vita quotidiana.
Sono Chiara Grillo, ho 12 anni e frequento la II media, ho iniziato il mio servizio nel novembre del 2013, durante i festeggiamenti del Santo patrono. Mi piace molto fare la chierichetta, perché mi trovo bene con i miei colleghi, che ogni giorno mi aiutano a crescere.

13edx14ewq
Mi chiamo Antonio Landro, ho 12 anni e frequento la II media, ho intrapreso questo percorso perché mi piace servire il Signore e la comunità.
Sono Dennis Scordamaglia, ho 14 anni e frequento l’Istituto tecnico Nautico. E' da 5 anni che svolgo il servizio liturgico. A mio parere è bello fare il ministrante e chi ha l’opportunità di provarci dovrebbe farlo!
15try16tyu
Sono Antonio Muzzupappa, dopo gli studi classici conclusi a Tropea, ho proseguito iscrivendomi alla facoltà di Legge a Catanzaro. Svolgo il servizio liturgico da quando ero piccolo. Ora continuo l’impegno appena mi è possibile tornare a Parghelia perché mi trovo bene con i valori che condividiamo.
Sono Gabriele Vallone, finite le scuole a Tropea presso l’IS Tropea a indirizzo Turistico, ho intrapreso quest’anno gli studi universitari scegliendo la facoltà di Storia e Filosofia dell’Unical. Il mio vivo e sincero servizio liturgico per la comunità di Parghelia è iniziato ben dieci anni fa 2007.
17yuh18uyh
Sono Pasquale Vallone, nato a Parghelia nel 1988. Dopo la maturità scientifica conseguita a Tropea ho conseguito quest’anno, in occasione del centenario, la laurea in Scienze statistiche all’Unical. Da oltre 20 anni servo la Chiesa di Dio e la comunità di Parghelia come collaboratore parrocchiale.
Mi chiamo Luca Pietropaolo, dopo il liceo scientifico ho proseguito il mio percorso di studi nel campo della cinematografia a Roma. Da oltre 20 anni, come collaboratore parrocchiale, servo la comunità di Parghelia e la Chiesa di Dio.

Torna alla Home Page

casa